Le nostre origini

Molti ritrovamenti nel nostro territorio (Suzzara, Roncoferraro, Bagnolo, Rodigo, Goito, Castellucchio) sono riconducibili alla preistoria, alla protostoria, al periodo etrusco, romano e altomedioevale a dimostrazione di un’attività ceramica mai interrotta nonostante i grandi e gravi avvenimenti storici accaduti….
L’uso della ceramica domestica si afferma nel mantovano nel ‘400, quando questa sostituisce l’utilizzo del legno per i poveri e del bronzo ed argento nelle case e sulle tavole dei più ricchi.
La Ceramica a Sgraffio Mantovana è fatta da artigiani non da artisti, quindi è di manifattura molto rozza e semplice sia nei disegni che nell’uso del colore, di semplice uso domestico e spesso aveva un uso solo decorativo per ravvivare e dare un tocco di colore ad ambienti scuri e bui.

Questi i passaggi che portano alla creazione dell’oggetto:
La forma di argilla viene immersa in un bagno di caolino, che seccandosi forma una pellicola sottile ed uniforme chiamata ingobbio. Per mezzo di una punta acuminata e di una stecca di ferro, l’artigiano ceramista incide l’ingobbio (da qui il termine “sgraffio”) disegnando ciò che gli suggerisce il particolare momento storico, o più semplicemen-te la richiesta del mercato e dei vari committenti. L’oggetto è quindi sottoposto ad una prima cottura, 12 ore ad una temperatura che si aggira attorno ai 980°.
Successivamente l’oggetto viene colorato con colori derivanti da ossidi naturali cotti, polverizzati e sciolti in acqua. Il tutto è poi ricoperto dalla vetrina, composta da una miscela di sab-bia silicea e piombo sciolti in acqua e poi sottoposto ad una seconda cottura per altre 12 ore.

I NOSTRI PRODOTTI

Catalogo Prodotti
Il nostro laboratorio si occupa della creazione di Ceramica Artistica a Sgraffio Rinascimentale tipica del territorio compreso tra le province che si affacciano sul fiume Po, sul fiume Adige e sul fiume Oglio. La tecnica si sviluppa dallo studio alla successiva riproduzione di soggetti antichi, all’utilizzo del colore, rispettando i canoni tipici di questo tipo di ceramica. Questa particolare tecnica, ci consentono di adattare le realizzazioni anche agli obiettivi che i nostri clienti vogliono realizzare. .
Ceramica a Sgraffio e Lavorazione
La forma di argilla viene immersa in un bagno di caolino, che seccandosi forma una pellicola sottile ed uniforme. Per mezzo di una punta acuminata e di una stecca di ferro l’artigiano ceramista incide lo strato di caolino (da qui il termine “Sgraffio” ) disegnando ciò che gli suggerisce il particolare momento storico, o più semplicemente la richiesta del mercato e dei vari committenti. L’oggetto poi subisce una prima cottura di circa 12 ore ad una temperatura di 980°.

CONTATTACI

Per maggiori informazioni, non esitare a contattarci compilando il form sottostante: